Navigation

Libia: prorogato l'ultimatum a Sirte

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 settembre 2011 - 15:02
(Keystone-ATS)

Un portavoce del Consiglio nazionale di transizione libico (Cnt) ha confermato alla Reuters la proroga dell'ultimatum lanciato a Sirte dal Consiglio nazionale transitorio libico. Alla città natale di Gheddafi, ancora in mano ai lealisti, era stato ingiunto nei giorni scorsi di arrendersi entro sabato.

Intanto, il Consiglio della Ue ha deciso di rimuovere le sanzioni che bloccavano le attività di 28 società libiche. La decisione sarà pubblicata e diventerà effettiva domani. Lo "scongelamento" riguarda sei porti e una serie di compagnie petrolifere e banche.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?