Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il segretario dell'Organizzazione della Conferenza islamica (Oci), Ekmeleddin Ihsanoglu si è detto favorevole alla creazione di una "no fly zone" sulla Libia.

"Ci uniamo a coloro che chiedono la creazione di una zona di esclusione aerea e chiediamo al Consiglio di sicurezza (dell'Onu) di prendersi le sue responsabilità in questo senso", ha detto Ihsanoglu.

Il segretario dell'Oci ha tuttavia ribadito la sua posizione ad un intervento militare diretto in Libia, una posizione già espressa il primo marzo a Ginevra durante una riunione del Consiglio dei diritti dell'uomo dell'Onu. Lunedì sera, in una dichiarazione a conclusione di una riunione ad Abu Dhabi, le monarchie arabe del Golfo si sono dichiarate favorevoli alla creazione di una zona di esclusione aerea "per proteggere i civili" in Libia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS