Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Locomotiva Germania corre sempre più forte

Corre sempre più veloce la locomotiva Germania, creando ormai il vuoto con il resto d'Europa, e le sue grandi multinazionali annunciano una raffica di assunzioni per il 2011 per far fronte a domande "boom". Dopo aver segnato, infatti, una crescita strepitosa nel 2010 con un +3,6% e previsioni della Ue per un +2,4% quest'anno, Berlino può festeggiare anche per la forte ripresa che sta vivendo il mercato del lavoro in Germania.

A febbraio il tasso di disoccupazione destagionalizzato è sceso al 7,3% dal 7,4% di gennaio, con il numero dei senza lavoro in calo di 52.000 unità a 3,07 milioni, registrando il livello più basso da settembre 1992. "La ripresa del mercato del lavoro, che prese il via nella metà del 2009, continua a ritmi serrati sulla scia di una crescita economica stellare", commentano gli economisti, spiegando che a sostenere la ripresa è la crescente domanda, in particolare da parte dei Paesi emergenti, per macchinari ed automobili tedesche.

Proprio oggi dal salone di Ginevra Bmw ed Audi hanno reso noto che nel solo mese di febbraio le vendite hanno visto un'impennata del 20%, grazie soprattutto alla grande domanda proveniente dalla Cina. E gli stessi gruppi industriali tedeschi hanno già annunciato che nel corso di quest'anno riprenderanno ad assumere a raffica. Si parla di 300'000 assunzioni complessive, con Volkswagen che assumerà 6'000 persone, Daimler 10'000 unità e Bosch GmbH, il più grande fornitore al mondo di componentistica per il settore auto, altre 16'500 persone per far fronte "ad una domanda boom nei mercati emergenti".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.