Navigation

Lumengo si dimette dal PS ma resta al Nazionale

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 novembre 2010 - 12:49
(Keystone-ATS)

BERNA - Il consigliere nazionale Ricardo Lumengo, condannato per frode elettorale, si dimette dal PS, ma continuerà a sedere sui banchi del Consiglio nazionale.
"Invierò la mia lettera di dimissioni e la tessera del partito domani per posta", ha affermato Lumengo in un comunicato. Il bernese non intende però dimettersi dal Consiglio nazionale: Lumengo ritiene infatti di essere innocente fintanto che la sua condanna non sarà definitiva.
Lumengo, il primo deputato nero della storia svizzera, è stato condannato giovedì scorso dal tribunale di Bienne a una pena pecuniaria con la condizionale per aver compilato personalmente almeno 44 schede elettorali in suo favore.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?