Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ansar Dine, uno dei gruppi estremisti islamici che occupa il nord del Mali, ritira l'offerta avanzata a fine dicembre per uno stop alle ostilità.

Il capo del gruppo, Iyad Ag Ghaly, accusa il governo maliano di non aver preso in seria considerazione l'offerta, e anzi di "reclutare mercenari per opprimere" la popolazione del Nord, in vista dell'intervento militare internazionale previsto entro le prossime settimane.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS