Navigation

Medio Oriente: Mitchell da Damasco a Beirut per colloqui su negoziati

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 settembre 2010 - 18:35
(Keystone-ATS)

BEIRUT - L'inviato americano per il Medio Oriente, George Mitchell, si è incontrato oggi a Beirut con il presidente libanese Michel Suleiman, al quale ha ribadito l'importanza di un accordo tra Libano e Israele e tra Siria e Israele per una pace globale nella regione. Lo ha riferito ai giornalisti lo stesso Mitchell, che ieri ha Damasco è stato ricevuto dal presidente siriano Bashar al Assad.
La visita dell'inviato della Casa Bianca a Damasco e Beirut è stata organizzata per aggiornare i massimi dirigenti siriani e libanesi sull'andamento dei negoziati tra israeliani e palestinesi, ha detto lo stesso Mitchell, che nei giorni scorsi ha preso parte a due sessioni dei colloqui di pace, a Sharm el-Sheikh e a Gerusalemme.
Dopo il colloquio con il presidente Suleiman, Mitchell, che ieri è stato anche in visita al quartier generale delle forze dell'Onu nel sud del Libano (Unifil), ha incontrato separatamente il comandante dell'esercito libanese, generale Jean Kahwaji, e il ministro della difesa Elias al Murr.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.