Navigation

MO: confini 67; Abu Mazen chiede a Obama pressing su Netanyahu

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 maggio 2011 - 21:23
(Keystone-ATS)

Il leader palestinese Abu Mazen ha chiesto oggi al presidente Usa Barack Obama di fare pressioni sul primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu affinché quest'ultimo accetti uno Stato palestinese entro i confini del 1967. Lo ha riferito a Ramallah un portavoce di Abu Mazen.

"La posizione di Netanyahu è un rifiuto ufficiale dell'iniziativa del presidente Obama, della legittimità internazionale e del diritto internazionale", ha detto il portavoce di Abu Mazen, Nabil Abu Rudeina. "Noi chiediamo al presidente Obama e al Quartetto per il Medio Oriente (Ue, Onu, Russia e Stati Uniti) di fare pressioni su Netanyahu affinché accetti le frontiere del 1967", ha aggiunto.

Oggi Netanyahu, in visita alla Casa Bianca, ha rifiutato la proposta del leader Usa circa la creazione di uno Stato palestinese entro i confini del '67, definendo quelle frontiere come ormai "indifendibili" per Israele.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?