Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

IL CAIRO - Ha cominciato ad entrare stasera nella Striscia di Gaza, attraverso il valico di Rafah, il convoglio di aiuti umanitari Lifel-Line 2 guidato dal deputato britannico George Galloway. Ad ingresso concluso, il valico verrà di nuovo chiuso dopo cinque giorni di apertura disposto dall'Egitto per il passaggio di palestinesi in difficoltà. Ad entrare nella Striscia, 158 veicoli carichi di cibo e soprattutto medicine e attrezzature sanitarie: il numero di mezzi su cui è stato oggi raggiunto un compromesso dopo gli scontri della notte nel porto di Arish.
Intanto fonti ufficiali al Cairo hanno diffuso una nota in cui si sottolineano gli sforzi compiuti in quest'ultimo anno dalle autorità egiziane per permettere il passaggio di aiuti alla popolazione di Gaza, attraverso il passaggio di Rafah e quelli, al confine con Israele, di Oujah e Karam Abu Salem.
Precisate nel dettaglio anche le cifre relative alle tonnellate di medicine, alimenti e altri beni di prima necessità entrati nella Striscia, ed i permessi rilasciati a migliaia di palestinesi per pellegrinaggi e cure mediche. A beneficiare di quest politica, si trova riscontro nella nota, anche i primi due convogli organizzati dallo stesso Galloway.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS