Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

WASHINGTON - Il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu ha concluso ieri una difficile visita a Washington, affermando che sono stati compiuti progressi verso un superamento dei disaccordi con la Casa Bianca sulla costruzione di alloggi a Gerusalemme Est.
"Pensiamo di aver trovato un modo eccellente di permettere agli americani di far avanzare il processo di pace e al contempo di preservare i nostri interessi nazionali", ha detto il premier prima di ripartire per Israele.
In una serie di incontri per tutta la giornata di ieri, funzionari americani e israeliani hanno cercato di elaborare un "pacchetto" di gesti di buona volontà che il presidente degli Stati Uniti Barack Obama spera possano riportare i palestinesi ai negoziati di pace.
Nir Hefez, un portavoce di Netanyahu, ha riferito che sette ministri israeliani incontreranno il premier dopo il suo ritorno oggi a Gerusalemme per discutere delle misure allo studio per ripristinare la fiducia tra le parti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS