Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

PARIGI - Le prenotazioni per l'ampia retrospettiva su Claude Monet organizzata al Grand Palais di Parigi dal prossimo 22 settembre sono già state aperte, con ben cinque mesi di anticipo. Per il curatore della mostra, Guy Cogeval, si tratta della più vasta esposizione mai organizzata per il pittore impressionista. "Sarà una grande celebrazione nazionale", dice Cogeval.
In mostra circa 200 opere di Monet provenienti da tutto il mondo. Grande assente il quadro 'Impression de soleil levant', realizzato dall'artista nel porto di Le Havre, in Normandia, nel 1872, che aveva dato il nome alla corrente pittorica, e che resterà nel vicino museo Marmottan.
Anche la regione Normandia, considerata la patria dell'impressionismo, celebra durante l'estate i suoi maestri con la prima edizione del festival culturale 'Normandie Impressioniste'.

SDA-ATS