Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Nasce Babylon, prima rivista italiana solo per iPad

È la prima in Italia, oltre a essere anche l'unica, ed è gratuita. Si chiama 'Babylon, City of Dreams' la rivista di intrattenimento culturale disponibile esclusivamente su iPad, il tablet della Apple. Uscirà con cadenza mensile, ma ogni numero avrà aggiornamenti ed approfondimenti nel tempo: come dire un 'work in progress' tra un numero e l'altro.

"È una rivista che concettualmente nasce insieme all'iPad - spiega Max Uggeri, responsabile tecnico della pubblicazione -. L'idea era quella di portare una rivista patinata e cartacea, come in questo momento non ce ne sono, con dei contenuti molto filtrati e selezionati che riguardano lifestyle, arte, architettura e design".

Disponibile oltre che in italiano anche nella versione inglese, entrambe scaricabili dall'AppStore, Babylon, realizzata in collaborazione con Campari, conta su un team di professionisti dell'editoria e della comunicazione digitale, che ogni mese saranno alle prese con architettura, design, arte, moda, musica, letteratura e cinema.

Ogni numero sarà diretto da un 'guest editor', scelto tra i professionisti dell'industria culturale. Il primo numero, curato da Stefano Casciani, designer, critico, scrittore e vicedirettore della rivista 'Domus', è incentrato sul tema delle passioni, con contributi, tra gli altri, di Adam Lowe, Alessandro Mendini, Piero Bisazza, Paul Smith, David Hockey e Sakaguchi Kyohei.

Babylon è arrivata sul mercato un giorno dopo il Daily di Murdoch, il quotidiano pensato esclusivamente per l'iPad che promette di rivoluzionare il mondo dell'editoria. "Il Daily ha fatto qualcosa di grande: ha spostato l'asticella più in alto - commenta Max Uggeri -, quaranta dollari per l'abbonamento annuale sono un prezzo straordinariamente basso, quasi incomprensibile anche per noi addetti ai lavori, per quello che è il costo dell'editoria digitale in genere e in particolare di quella destinata all'iPad.

Se la scommessa di Murdoch riuscirà, l'asticella rimarrà molto in alto. Il Daily del resto ha i numeri per farlo: ha redazioni in tutto il mondo e ha le news in tempo reale. Noi, in piccolo, abbiamo la stessa cosa, ma non abbiamo il vincolo della quotidianità. Puntiamo invece tutto sui contenuti, che cercheremo di mantenere sempre al massimo il livello". Babylon sarà scaricabile in due versioni, una 'full' con contenuto multimediale, da consultare in ambiente wi-fi, e una 'light', con la possibilità di scaricare i video in modalità 'on demand'.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.