Navigation

Niqab a scuola: condannato da Commissione per questioni femminili

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 dicembre 2010 - 20:09
(Keystone-ATS)

BERNA - La Commissione federale per le questioni femminili (CFQF) ritiene che un velo che copre il viso non vada tollerato né a scuola né in generale nel Servizio pubblico. La CFQF considera invece eccessivo proibire niqab e burqa nei luoghi pubblici.
La copertura del viso con un foulard integrale è una pratica che "discrimina pesantemente" le donne in quanto preclude loro la facoltà fondamentale di muoversi senza restrizioni e di mostrare il proprio volto in pubblico, indica oggi la Commissione in occasione della Giornata mondiale dei diritti dell'uomo che si celebra il 10 dicembre.
"Religione e cultura non possono essere strumentalizzate per discriminare le donne, per escluderle dal godimento dei loro diritti o per giustificare violazioni", aggiunge la commissione extraparlamentare, organo consultivo della Confederazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?