Navigation

Nobel: Cina, grande maggioranza mondo contro scelta

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 dicembre 2010 - 09:30
(Keystone-ATS)

PECHINO - "Il popolo cinese e la grande maggioranza dei popoli del mondo si oppone alla scelta del Comitato del Nobel per la pace". È quanto ha detto questa mattina la portavoce del ministero degli esteri cinese Jiang Yu.
Il comitato del Nobel per la pace ha assegnato il premio al dissidente cinese Liu Xiaobo, detenuto in un carcere cinese. Domani quindi alla cerimonia di consegna del premio a Oslo il vincitore non sarà presente.
Anche la moglie del dissidente si trova agli arresti domiciliari da due mesi e ai tre fratelli dell'uomo non è stato consentito di lasciare il Paese. "Il comitato del Nobel deve ammettere di essere in minoranza", ha aggiunto la portavoce cinese aggiungendo che "tutti i tentativi per esercitare pressioni sulla Cina sono destinati a fallire".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?