Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TEHERAN - Iran, Turchia e Brasile hanno ufficialmente firmato l'intesa per lo scambio di uranio scarsamente arricchito con combustibile nucleare.
I ministri degli Esteri dei tre Paesi hanno siglato stamani l'intesa, in presenza del presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad, di quello brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva ed il premier turco Recep Tayyip Erdogan.
Lo scambio avverrà in Turchia: l'Iran invierà, "entro un mese", 1.200 kg di uranio arricchito al 3,5% e riceverà in cambio 120 kg di combustibile arricchito al 20% da usare per scopi medici.
L'intesa dovrà ora essere vagliata dall'Aiea e dal "gruppo di Vienna" (Usa, Russia, Francia), ha spiegato il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Ramin Mehmanparast.

SDA-ATS