Navigation

Obama: no a pubblicazione foto bin Laden

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 maggio 2011 - 19:52
(Keystone-ATS)

Non verranno pubblicate le foto di Osama bin Laden: lo ha detto il presidente Usa, Barack Obama, alla Cbs. In un messaggio Twitter, CbsNews indica che lo stesso presidente lo ha detto alla trasmissione '60 Minutes', il talk show che andrà in onda domenica.

Intanto la foto del cadavere di Osama Bin Laden è stata vista da molti parlamentari americani, e anche tra di loro resta una questione aperta se sia opportuno o meno autorizzarne la pubblicazione.

Secondo il presidente della Commissione Servizi della Camera dei Rappresentanti, il deputato Mike Rogers, repubblicano, non vi sono ragioni sufficienti per pubblicarla.

"I rischi della pubblicazione sono maggiori dei benefici" ha affermato, sottolineando che a suo avviso coloro che sostengono la teoria del complotto continueranno a farlo anche in caso di pubblicazione e arriveranno a dire che la foto è un falso.

Secondo Rogers, la pubblicazione della foto rischia di avere l'effetto di mettere in ulteriore pericolo i soldati americani impegnati in Medio Oriente. "Immaginate come reagirebbero i nostri soldati se Al Qaida uccidesse uno dei nostri comandanti e mettesse le foto su internet" ha affermato. "Bin Laden non è un trofeo, è morto. Concentriamoci su Al Qaida".

Un altro senatore repubblicano, Saxby Chambliss, ha riferito a sua volta di aver avuto modo di vedere le foto. "Sono come ve le potete immaginare se pensate a qualcuno che ha ricevuto un proiettile in faccia. Non è un bel vedere" ha detto. Chambliss ritiene che "un giorno o l'altro saranno pubblicate". "Si tratta solo di sapere se lo facciamo secondo le nostre regole, o se lasciamo che lo faccia qualcun altro" ha detto.

La senatrice repubblicana Kelly Ayotte, che a sua volta ha visto la foto definita "atroce" dal portavoce della Casa Bianca, Jay Carney, è invece favorevole alla pubblicazione.

"Non sono un esperta in materia, ma vi posso garantire che, essendo quella di Bin Laden una figura conosciuta, dalla foto del corpo si capisce che è lui", ha detto. Secondo Ayotte, sarebbe opportuno pubblicarle per mettere a tacere le teorie del complotto. "Credo che la chiusura del cerchio sia importante. Nessuno vuole vedere foto che disturbano. Ma credo anche che l'aspetto della chiusura del cerchio sia importante".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?