Navigation

Obama, offensive e odiose dichiarazioni Ahmadinejad

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 settembre 2010 - 18:08
(Keystone-ATS)

NEW YORK - Il presidente Barack Obama ha definito "offensive e odiose" le dichiarazioni fatte ieri all'Onu dal presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad sulla responsabilità degli Usa nella strage dell'11/9.
In una intervista alla BBC in persiano, ascoltata in Iran, Obama ha definito "imperdonabili" le dichiarazioni del presidente iraniano.
"Sono affermazioni offensive e odiose - ha detto Obama - Fare queste dichiarazioni proprio qui in Manhattan, a breve distanza da Ground Zero, dove la famiglie hanno perduto i loro cari, dove le persone di ogni fede e origine etnica vedono in quell'evento la tragedia di questa generazione, fare una dichiarazione del genere è veramente imperdonabilè.
Ahmadinejad ha esposto ieri all'Onu la teoria che l'attacco dell'11/9 sia un complotto degli Usa per risolvere i suoi problemi economici e politici.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.