Navigation

Olanda: governo, sì regina a governo con appoggio Wilders

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 ottobre 2010 - 07:38
(Keystone-ATS)

L'AJA - La regina Beatrice d'Olanda ha incaricato ieri sera il leader liberale Mark Rutte di dar vita a un governo di coalizione con il Partito cristiano-democratico con l'appoggio del Partito della libertà di Geert Wilders, formazione di estrema destra accusata di portare avanti politiche xenofobe.
Secondo quanto a reso noto il Palazzo reale all'Aja, la sovrana ha ricevuto Rutte e gli ha conferito l'incarico di dar vita a un nuovo governo "al più presto possibile". Poco prima lo stesso Rutte aveva dato l'annuncio ai giornalisti dopo l'udienza durata circa tre ore.
L'accordo per una coalizione tra liberali (Vvd) e cristiano-democratici (Cda) con il sostegno del partito di Wilders (Pvv) era stato raggiunto lo scorso 28 settembre dai leader dei tre schieramenti.
Alle elezioni anticipate del 9 giugno scorso, i liberali e i cristiano democratici hanno conquistato solo 52 seggi su 150 ed hanno bisogno dell'appoggio dei 24 deputati del Pvv per arrivare ai 76 seggi necessari per assicurarsi la maggioranza in parlamento.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.