Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I Verdi vogliono che i cittadini svizzeri possano votare sulla garanzia del deficit, da parte della Confederazione, dei Giochi olimpici 2022 che si potrebbero svolgere nei Grigioni. In sede di commissione proporranno di sottoporre il tema a referendum popolare.

Per ora il governo garantisce 30 milioni di franchi per la candidatura e un miliardo di franchi per lo svolgimento dei giochi. Questa decisione non è soggetta a referendum. Nel corso del fine settimana il presidente della Confederazione Ueli Maurer ha dichiarato al "SonntagsBlick" che "nel peggiore dei casi" - se si dovesse sforare il miliardo a disposizione - Berna interverrebbe per coprire il deficit, e non il canton Grigioni.

Queste dichiarazioni hanno cambiato le condizioni di partenza, ha dichiarato Regula Rytz, co-presidente dei Verdi, citata oggi dalla "Südostschweiz" e dalla "Aargauer Zeitung". Per questa ragione, gli ecologisti proporranno di organizzare un referendum. Secondo la Rytz, l'idea potrebbe venire approvata, "ora però, bisogna aspettare e osservare le decisioni che prenderà il Parlamento".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS