Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La consigliera federale Simonetta Sommaruga ha preso ieri sera per la prima volta posizione sul caso di Fabrice A., lo stupratore evaso da un carcere nei pressi di Ginevra e presunto assassino di una socioterapeuta. In un'intervista rilasciata alla radio SRF la ministra di giustizia e polizia si è detta "scioccata" e ha affermato che verrà presentato a inizio 2014 un rapporto per dare una visione d'insieme sul sistema di esecuzione delle pene.

Il documento servirà a capire dove e in che modo intervenire. Simonetta Sommaruga approva inoltre il fatto che i cantoni si stiano interrogando sulle possibilità di miglioramento in questo ambito.

Proprio ieri il governo, in una risposta scritta al consigliere nazionale Christian van Singer (Verdi/VD), si è detto contrario alla creazione di un registro nazionale per criminali pericolosi. Secondo l'esecutivo si tratta di un provvedimento che non contribuirebbe a migliorare la situazione: sarebbe in particolare difficile determinare quando una persona può essere considerata pericolosa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS