Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GINEVRA - Prende il via oggi a Ginevra la 63esima assemblea dell'Organizzazione della sanità (Oms). Tra i temi dell'incontro, che si chiuderà il 21 maggio, la gestione dell'influenza H1N1 che dalla sua individuazione, in Messico, nell'aprile del 2009, fino ad oggi ha fatto 18 mila vittime.
Ai primi casi l'Oms aveva subito attivato il sistema d'allerta dichiarando l'influenza suina la prima pandemia del secolo. Immediatamente sono scattate le procedure per la produzione dei vaccini. Ma la pandemia nel tempo si è mostrata "benigna", di qui le accuse di aver esagerato la minaccia sotto la spinta dei grandi laboratori farmaceutici. Fatti per cui l'Oms si è dovuto giustificare davanti al Consiglio d'Europa creando un comitato indipendente di virologi per valutare la gestione della pandemia.
La delegazione svizzera è guidata dal capo del Dipartimento federale dell'interno (DFI) Didier Burkhalter.

SDA-ATS