Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

NEW YORK - Senza troppa fanfara le Nazioni Unite hanno eletto questa settimana l'Iran alla Commissione sullo Stato delle Donne, garantendo un seggio quadriennale di un organismo che si occupa della condizione femminile a un governo teocratico in cui l'adulterio è punito con la lapidazione e per le donne giudicate immodeste è riservata la frusta. Lo riporta oggi la Fox.
L'ingresso di Teheran e di altre dieci nazioni nella Commissione è stato deciso per acclamazione. L'annuncio è contenuto in un lungo comunicato delle Nazioni Unite sulle elezioni a "seggi vacanti in organismi sussidiari". Fanno parte della Commissione 45 nazioni.

SDA-ATS