Navigation

Osce: allarme debiti, saliranno ancora

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 dicembre 2010 - 12:34
(Keystone-ATS)

BRUXELLES - "I debiti pubblici nell'Eurozona continueranno a crescere nei prossimi anni, raggiungendo livelli molto elevati e senza precedenti": è l'allarme lanciato dal capoeconomista dell'Ocse, Pier Carlo Padoan, per il quale "debiti così elevati vanno assolutamente ridotti, perché sono un ostacolo alla crescita".
Per Padoan - che a Bruxelles ha presentato l'ultimo rapporto dell'Ocse sulla zona euro - è dunque necessario continuare nel grande sforzo di risanamento delle finanze pubbliche, anche se - ha sottolineato - "in alcuni Paesi il consolidamento prolungato dei bilanci rallenterà l'andamento della ripresa".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?