Navigation

Pakistan: attacco a bus di sciiti, bilancio sale a 13 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 ottobre 2011 - 08:10
(Keystone-ATS)

È salito a 13 morti il bilancio dell'attacco armato a un autobus di musulmani sciiti stamattina nei pressi di Quetta, nella provincia pachistana sud occidentale del Baluchistan. Lo riferisce la tv Express 24/7.

Sul mezzo viaggiavano una ventina di persone appartenenti alla comunità Hazara, diretti a un mercato ortofrutticolo. Gli assalitori hanno crivellato di proiettili il veicolo e poi si sono dileguati. La polizia ha riferito che sette passeggeri sono stati feriti e trasportati in un vicino ospedale.

Per le modalità, l'attacco ricorda quello dello scorso 20 settembre, quando nella regione di Mastung i militanti uccisero 256 sciiti provenienti da Quetta e diretti in Iran. La strage era stata rivendicata dal gruppo estremista Laskar-e-Jhangvi, sulla lista nera degli Stati Uniti e noto per attacchi contro le sette islamiche considerate eretiche dalla corrente sunnita dominante in Pakistan.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?