Navigation

Pernottamenti alberghieri: in aumento in marzo

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 maggio 2011 - 12:35
(Keystone-ATS)

Il settore alberghiero svizzero ha registrato 3,3 milioni di pernottamenti in marzo, il 2,3% o 75'000 in più rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, ha fatto sapere oggi l'Ufficio federale di statistica (UST). Progressione del 3,9% (o di 54'000 notti) per i turisti indigeni e dell'1,1% per la clientela straniera (+21'000 notti). In crescita gli ospiti di tutti i continenti ad eccezione dell'Europa.

Il numero dei pernottamenti segnati dalla clientela del Vecchio continente è in calo dello 0,7% (-11'000). Per quanto concerne il continente americano, il numero di pernottamenti è aumentato di 11'000 (+7,6%), per quello asiatico è salito di 19'000 (+13%).

Per quanto concerne le regioni turistiche, quella di Lucerna / Lago dei Quattro Cantoni e quella di Zurigo hanno registrato l'incremento più sensibile in termini assoluti, ossia oltre 13'000 notti supplementari (rispettivamente +5,8% e +3,3%). Per il Ticino risulta un incremento dell'1,2% a quasi 128'000 notti (+1500). Con 2400 pernottamenti supplementari, i Grigioni registrano un leggero aumento dello 0,3% (a 727'500 notti).

Da gennaio a marzo 2011, il numero cumulato di pernottamenti negli alberghi svizzeri ha raggiunto quota 9,2 milioni, registrando una flessione dell'1,4% (-130'000 pernottamenti) rispetto allo stesso periodo del 2010. La domanda straniera ha segnato 5,1 milioni di notti (-2,4%, -125'000), mentre sul conto degli ospiti svizzeri sono andati 4,1 milioni di pernottamenti, praticamente lo stesso livello del primo trimestre 2010 (-0,1%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?