Navigation

Portogallo: Fmi approva piano aiuti da 26 miliardi di euro

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 maggio 2011 - 10:25
(Keystone-ATS)

Il Fondo monetario internazionale ha approvato ieri il prestito da 26 miliardi di euro a favore del Portogallo. Si tratta della prima tranche dell'accordo di salvataggio messo a punto d'intesa con l'Unione europea per aiutare Lisbona a uscire dalla crisi del debito sovrano.

Nell'immediato l'Fmi metterà a disposizione del Portogallo 6,1 miliardi, afferma un comunicato del fondo. L'aiuto dell'Fmi fa seguito al prestito di 78 miliardi di euro deliberato dall'Ue il 16 maggio.

"Le autorità portoghesi hanno messo a punto un programma di riforme economicamente ben bilanciate che puntano alla crescita e alla creazione di posti di lavoro", ha riferito John Lipsky, direttore ad interim del fondo. Il prestito - ha riferito l'Fmi - avrà una durata di tre anni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?