Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - I preventivi 2011 saranno in rosso per i cantoni di San Gallo e Neuchâtel, mentre Friburgo se la caverà con un piccolo utile di 760'000 franchi. Per poter chiudere i conti con un disavanzo di 29 milioni, San Gallo sarà costretto ad attingere 125 milioni dal capitale proprio liberamente disponibile.
Non sarà tuttavia possibile ricorrere a questo stratagemma per più anni, ha sottolineato oggi il ministro delle finanze Martin Gehrer. In febbraio - ha precisato - il governo cantonale presenterà un programma di risparmio che prevede economie per un totale di 180 milioni di franchi.
Il disavanzo previsto a Neuchâtel - 19,1 milioni di franchi - integra dal canto suo le conseguenze negative del voto di ieri sull'assicurazione contro la disoccupazione. Le spese relative all'assistenza sociale lieviteranno da 4,6 a 10,2 milioni di franchi.
Le spese aumenteranno pure a Friburgo, a causa della nuova perequazione finanziaria intercomunale e della creazione di un secondo anno di scuola dell'infanzia. Per ottenere un risultato positivo, l'esecutivo cantonale punta tuttavia su un aumento degli introiti fiscali di circa 59 milioni, ha spiegato oggi il responsabile delle finanze Claude Lässer.
Il cantone proseguirà peraltro il programma di diminuzione delle imposte messo in atto dal 2004. Dall'inizio della legislatura nel 2007, l'imposizione delle persone giuridiche è diminuita del 19%. Per le persone fisiche, la proporzione è quasi identica, benché differenziata a seconda delle categorie di contribuenti, ha precisato Lässer.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS