Navigation

Ricercatori lanciano sito per voto virtuale agli immigrati

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 settembre 2010 - 15:26
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Un sito internet in undici lingue per vedere come si esprimerebbero gli immigrati se potessero partecipare alle votazioni e alle elezioni federali. Lo hanno ideato ricercatori del "Centro per la democrazia" di Aarau, in collaborazione con l'Università di Neuchâtel.
L'"urna virtuale" si trova all'indirizzo "www.biloti.ch" - "biloti" in esperanto significa "eleggere e votare" - ed è stata lanciata in vista della votazione del prossimo fine settimana sulla revisione dell'assicurazione contro la disoccupazione (LADI).
Le informazioni sugli oggetti in votazione, compresi gli argomenti dei favorevoli e dei contrari e le liste dei partiti e delle organizzazioni che si sono espresse pro o contro, sono fornite nelle undici principali lingue parlate in Svizzera: oltre al tedesco, al francese e all'italiano, la lista comprende l'albanese, l'inglese, il croato, il portoghese, il serbo, lo spagnolo, la lingua tamil e il turco.
I risultati delle votazioni virtuali saranno di volta in volta analizzati e pubblicati, indica oggi in una nota l'Università di Zurigo, da cui dipende il centro di ricerca di Aarau.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo