Navigation

Risanamento galleria San Gottardo, si temporeggia

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 marzo 2012 - 17:18
(Keystone-ATS)

Fumata nera sulla strategia di risanamento della galleria stradale del San Gottardo. La Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Consiglio degli Stati non ha infatti ancora deciso in merito all'iniziativa del canton Ticino sulla sicurezza del tunnel del San Gottardo e nemmeno sulla mozione del senatore Filippo Lombardi (PPD/TI) sulla costruzione di un secondo tubo.

La commissione ha lungamente dibattuto sulle varie opzioni di risanamento - previsto verso il 2020 - della galleria, e ha fatto sapere in un comunicato di voler dedicare una prossima seduta a un esame più approfondito dei vari argomenti sul tappeto. La commissione ha ascoltato al riguardo i cantoni Uri, Ticino, Grigioni e Vallese, nonché le associazioni "Iniziativa delle Alpi" e "routesuisse".

Va ricordato che, eccezion fatta per Uri, gli altri tre cantoni alpini sono favorevoli alla realizzazione di un secondo tubo, sostenuta anche da "routesuisse", ma avversata dall'"Iniziativa delle Alpi". Intanto, la commissione temporeggia e vuole ancora approfondire la problematica. Stando alla sua composizione politica e agli interessi in campo, non è escluso che si giunga a una decisione contraria a una seconda canna. Poi la parola spetterà al plenum.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?