Navigation

Russia: Putin, raddoppieremo produzione missili

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 marzo 2011 - 14:45
(Keystone-ATS)

A partire dal 2013 la Russia raddoppiarà "la produzione dei missili strategici e di quelli tattico-operativi". Lo ha annunciato oggi il premier russo Vladimir Putin.

In dotazione dell'esercito russo saranno posti nuovi armamenti missilistici quale i Bulava, Iskandar-M e Iars, ha precisato Putin parlando a Votkinsk, secondo quanto riferisce l'agenzia Itar-Tass, questa volta ad una riunione dedicata alla realizzazione del programma sugli armamenti russo valido dal 2011 al 2020.

In questo quadro, Putin ha detto che si prevede di ammodernare completamente il sistema di difesa anti-aerea dotandone tutti i reggimenti di nuovi sistemi "S-400", "Triumph" e "Pantsir-S".

Per la prima volta nella storia, ha detto Putin sempre secondo quanto riferisce Itar-Tass, sono stati stanziati grandi mezzi per la modernizzazione della Marina.

Tutti i piani per lo sviluppo degli armamenti strategici e offensivi e antimissilistici sono basati sul rispetto di tutti gli accordi internazionali compreso lo Start, ha sottolineato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?