Navigation

Russia: Putin lancia progetto Titanium Valley da 1,3 mld dollari

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 novembre 2010 - 17:21
(Keystone-ATS)

MOSCA - Un investimento pari a 1,3 miliardi di dollari (40 miliardi di rubli) per costruire prodotti per l'industria aereonautica, automobilistica, farmaceutica e cantieristica navale, oltre a creare 20mila posti di lavoro. È il progetto lanciato dal premier Vladimir Putin per la creazione di una zona economica speciale, ribattezzata 'Titanium Valley' nel distretto federale degli Urali.
Un progetto che si affianca alla 'Silicon Valley' lanciata un anno fa dal presidente russo Dmitri Medvedev e che, secondo alcuni analisti, potrebbe essere un tentativo del premier a non lasciare al solo presidente il merito del processo di modernizzazione, soprattutto in vista delle presidenziali della primavera del 2012 nelle quale entrambi non escludono di partecipare.
"Il decreto governativo sarà pronto entro due settimane per la creazione della zona che prevede anche privilegi per i clienti", ha detto Putin che ieri ha visitato personalmente la regione di Sverdlovsk dove sorgerà la 'Titanium Valley', riferisce la stampa. E - ha aggiunto - i fondi per la zona economica saranno contenuti nel budget 2012. La tappa del premier ha incluso anche una visita alle industrie della zona, tra cui la VSMPO-Avisma, il più grande produttore di titanio al mondo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?