Navigation

San Gottardo: confermatacaduta diaframma il 15 ottobre

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 ottobre 2010 - 10:09
(Keystone-ATS)

BERNA - L'Ufficio federale dei trasporti (UFT) conferma per il 15 ottobre la caduta del diaframma nella galleria di base del San Gottardo; rende inoltre noto che nel primo semestre le previsioni relative ai costi e alle scadenze non hanno subito variazioni.
L'avanzamento nella galleria è stato di 4,8 chilometri nei primi sei mesi dell'anno, scrive l'UFT in un comunicato. A fine giugno rimanevano da scavare 1233 metri nel tubo est.
Nel comparto Faido/Bodio il tratto geologicamente difficile è stato felicemente superato. Al portale sud della galleria sono già iniziati i lavori di posa della tecnica ferroviaria. Procedono inoltre i lavori nella galleria di base del Monte Ceneri, dove ormai si sta scavando in tutti i comparti.
Anche sul fronte dei costi e delle scadenze procede tutto per il meglio, scrive l'UFT. Per l'insieme della NFTA, la stima dei costi finali è tuttora di 18,7 miliardi di franchi (prezzi 1998), che risulteranno quindi inferiori ai 19,1 miliardi stanziati. La tabella di marcia è rispettata: l'inaugurazione della galleria di base del San Gottardo è sempre prevista per il 2017 al più tardi, quella del Monte Ceneri due anni dopo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?