Navigation

Sanzioni a Iran non impensabili, Putin

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 marzo 2010 - 21:26
(Keystone-ATS)

MOSCA - Il primo ministro russo Vladimir Putin ha detto alla segretaria di stato Usa Hillary Clinton che la Russia potrebbe firmare una risoluzione che impone sanzioni all'Iran per il suo programma nucleare. Lo scrivono agenzie di stampa russe citando il vice capo di gabinetto di Putin, Yuri Ushakov.
Una risoluzione contentente sanzioni "è possibile", ha detto all'agenzia Itar-Tass Ushakov, il quale ha però aggiunto alla RIA che Putin ha anche detto alla Clinton che le sanzioni "non sempre servono a risolvere le questioni e a volte possono avere effetti controproducenti".
Il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov ha detto oggi che l'Iran sta facendo cadere la sua possibilità di dialogo con la comunità internazionale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?