Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

HELLIKON (AG) - Alcuni scolari di Zeiningen (AG) hanno apportato oggi il loro contributo per favorire la reintroduzione del salmone in Svizzera, rilasciando 4000 giovani pesci in un affluente del Reno a Hellikon (AG). I salmoni risaliranno il fiume tra cinque-sei anni dopo aver raggiunto il Mare del Nord.
In un primo tempo resteranno nel ruscello Möhlinbach per circa un anno e mezzo, ha spiegato all'ATS Thomas Stucki dell'ufficio caccia e pesca del cantone di Argovia. Si getteranno poi nel Reno e andranno fino al mare prima di ritornare al luogo dove sono stati rilasciati per riprodursi.
I salmoni liberati, lunghi 4 centimetri, sono della specie atlantica e provengono da un allevamento di St-Louis (F), vicino a Basilea.
La loro reintroduzione fa parte di un progetto internazionale lanciato oltre 50 anni dopo la scomparsa del salmone dal Reno. In totale questo mese saranno rilasciati 15'000 giovani salmoni cui seguiranno altri 10'000. Questi ultimi, adulti, saranno contrassegnati per seguirne meglio lo spostamento. L'operazione, che costa 10'000 franchi, è sostenuta dalla confederazione, dai cantoni di Argovia, Basilea Campagna e Basilea Città, come anche dal WWF.

SDA-ATS