Navigation

Scossa in Asia centrale

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 luglio 2011 - 07:49
(Keystone-ATS)

Panico e case danneggiate ma, almeno per ora, nessuna vittima dopo la forte scossa di terremoto (6,1 gradi della scala Richter) che ieri sera è stata registrata nella valle di Fergana, l'area più densamente popolata dell'Asia centrale e suddivisa tra Uzbekistan, Tagikistan e Kirghizistan.

Secondo le agenzie russe, molti abitanti hanno lasciato le loro case trascorrendo la notte nelle strade, anche nella capitale tagika, Dushanbè.

Secondo l'Istituto americano di geofisica, l'epicentro del terremoto è stato localizzato a 17,8 km di profondità, a 42 km da sud est da Ferganà, una città dell'Uzbekistan orientale in un'area vicina al Kirghiziatan.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?