Navigation

SECO: dipendente sottrae 300'000 franchi, licenziato

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 marzo 2011 - 11:49
(Keystone-ATS)

Caso di truffa alla Segreteria di Stato dell'economia (SECO): un ex dipendente ha manipolato ordini di pagamento sottraendo all'istituzione almeno 300'000 franchi.

Le irregolarità nella contabilità sono state scoperte nel mese di dicembre, ha indicato la stessa SECO confermando un'informazione pubblicata oggi dal settimanale economico "Handelszeitung".

L'ex collaboratore era attivo nel settore finanziario della Segreteria di Stato ed è stato licenziato senza preavviso. Nei suoi confronti è stata sporta una denuncia penale e l'inchiesta è tuttora in corso. L'ex dipendente avrebbe fatto un uso improprio di ordini di pagamento, fatture e dati di conti, trasferendo poi il denaro su conti appartenenti a sue società fittizie. L'uomo avrebbe pure falsificato delle firme.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.