Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TORINO - I primi a mettersi in coda, dopo l'anteprima riservata alle autorità, sono stati due coniugi astigiani. Dietro di loro tanti italiani e stranieri. E' boom di pellegrini, a Torino, per l'Ostensione della Sindone. Sono oltre 12 mila quelli che oggi, primo giorno di pellegrinaggio, hanno posato gli occhi sulla celebre reliquia. E altri 45 mila ne sono previsti per domani.
Un fiume in piena, in viaggio verso il mistero del lenzuolo che secondo la tradizione ha avvolto il corpo di Gesù nel sepolcro.
Due passi attraverso i Giardini Reali, il passaggio lungo la Manica Nuova di Palazzo Reale poi l'ingresso nel Duomo di San Giovanni e l'incontro con il sacro lino che raffigura un uomo flagellato e crocifisso. La sosta è breve, dai 3 ai 5 minuti, ma sufficiente per farsi prendere dall'emozione.
Il tema scelto per l'Ostensione, 'Passio Christi, Passio hominis', mette in relazione la passione del Signore con le sofferenze umane di tutti i giorni.

SDA-ATS