Navigation

Siria: incaricata umanitaria Onu mercoledì a Damasco

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 marzo 2012 - 17:35
(Keystone-ATS)

Il sottosegretario delle Nazioni Unite per gli affari umanitari, Valerie Amos, si recherà mercoledì a Damasco, ha annunciato lei stessa in un comunicato in cui rende noto che "le autorità siriane hanno confermato che potrò visitare la Siria questa settimana". La visita della Amos si concluderà il 9 marzo, ha aggiunto la responsabile umanitaria delle Nazioni Unite.

"Come richiesto dal segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon il mio obiettivo è quello di spronare tutte le parti in Siria a consentire l'accesso senza ostacoli agli operatori umanitari, in modo da poter evacuare i feriti e fornire ai civili i beni di prima necessità", ha detto ancora la Amos nel comunicato diffuso al Palazzo di Vetro.

La numero uno delle operazioni umanitarie delle Nazioni Unite, dopo aver atteso per giorni nell'area vicina al confine con la Siria, era rientrata a New York giovedì scorso non avendo ottenuto il permesso dalle autorità di Damasco per entrare nel Paese. E per la prima volta è arrivato un messaggio unitario anche da parte del Consiglio di Sicurezza dell'Onu, che all'unanimità - comprese quindi anche Russia e Cina - ha approvato una dichiarazione nella quale si chiedeva di dare il via libera all'ingresso della Amos in Siria.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?