Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Francia "il nostro più vecchio alleato": una battuta del segretario di Stato John Kerry ha reso omaggio all'appoggio offerto da Parigi nella campagna per punire la Siria dell'uso di armi chimiche ma allo stesso tempo è stata una velenosa stilettata contro la speciale relazione transatlantica con la Gran Bretagna, da ieri incrinata dopo il "no" della Camera di Comuni sull'uso della forza. E la stessa Bbc, su Twitter, ha immediatamente notato che Kerry non ha mai menzionato il Regno Unito nel suo discorso, ma solo - appunto -l'alleato francese.

La rivalità tra Francia e Regno Unito è storica e feroce e al premier britannico David Cameron che ieri non è riuscito a raccogliere una maggioranza sufficiente per far passare una mozione sulla guerra la battuta del capo della diplomazia americana non deve essere andata per nulla a genio.

Ma per Kerry è stata anche una rivincita: da candidato alla Casa Bianca nel 2004, mentre infuriava la guerra in Iraq, fu sbeffeggiato dai repubblicani per essere francofilo e francofono. Il segretario di Stato aveva imparato il francese da ragazzo studiando in un collegio svizzero. Aveva poi visto la casa materna in Normandia distrutta dalle bombe della seconda guerra mondiale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS