Navigation

Siria: portavoce esercito,1.300 uccisi tra agenti e militari

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 giugno 2011 - 13:08
(Keystone-ATS)

Sono 1.300 i membri delle forze di sicurezza, agenti di polizia, militari uccisi dalle "bande armate" in Siria dall'inizio dei disordini: lo stima il portavoce dell'esercito di Damasco, generale Riad Haddad, in una intervista alla Cnn, senza fornire ulteriori dettagli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.