Navigation

Somalia: miliziani Shabaab sono oltre 14'000

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 novembre 2010 - 15:30
(Keystone-ATS)

NAIROBI - Sarebbero oltre 14'000 i miliziani somali al Shabaab sparsi su tutto il territorio della ex colonia italiana. Secondo quanto scrive oggi il sito somalo Waagacusub, 2000 sono combattenti stranieri di al Qaida.
La stima parla di 14'426 combattenti. Il gruppo più numeroso è quello dei clan Digil e Mirifle della tribù Rahanwein, dominante nel sud del Paese, che conta al suo interno 4230 integralisti. Seguono 3106 soldati della tribù Darod dei clan Ogaden e Marehan, che abitano anche loro al sud.
Nelle regioni centrali e settentrionali si contano invece 2401 miliziani dei clan Duduble e Murursade, mentre sono 1982 i combattenti stranieri di al Qaeda, tra le cui fila spiccano esperti militari. Altri 1702 fanno parte del clan Isaaq nel nord della Somalia e 753 appartengono al sotto-clan del leader al Shabaab Ahmed Godane. Infine 1005 fanno parte di clan minoritari, sono in maggioranza studenti o contadini, reclutati nel sud del Paese dai ribelli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo