Navigation

Somalia: testimoni; scontri a Mogadiscio, morti e feriti

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 novembre 2010 - 18:20
(Keystone-ATS)

NAIROBI - Almeno tre persone sono rimaste uccise e altre cinque sono state ferite questa mattina a Mogadiscio in nuovi scontri tra i soldati del governo di transizione somalo (Tfg) e i ribelli integralisti al Shabaab, legati ad al Qaida. Lo riferiscono le emittenti locali.
Testimoni hanno detto che i combattimenti sono cominciati nei quartieri settentrionali della capitale, a Bondere, dove negli scorsi giorni vi erano stati scontri fra le truppe Amisom dell'Unione africana (Ua) e gli integralisti legati ad al Qaida. I feriti sono stati trasportati all'ospedale Median nel sud di Mogadiscio, dove attualmente sono ricoverate 200 persone con ferite di arma da fuoco per gli scontri delle ultime settimane.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.