Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Spagna: polizia e cittadini danno caccia a torturatore cani

Polizia e Guardia Civil spagnole hanno intensificato nelle ultime ore le ricerche dell'uomo che ha pubblicato in internet un video di 19 minuti nel quale tortura fino alla morte un cane di due mesi di razza 'Lulu di Pomerania', mentre nel suo blog sfida i vicini e la polizia a trovarlo e fermarlo prima che uccida allo stesso modo altri 7 cuccioli, riferisce la stampa spagnola.

Nelle immagini pubblicate lo scorso 3 febbraio, poi ritirate, su internet, l'uomo si riprende mentre sigilla la bocca del cane con nastro adesivo, gli taglia orecchie e coda, lo brucia con una sigaretta e lo asfissia lentamente dopo avergli letteralmente strappato gli arti, riferisce El Mundo.

Immediate la reazione degli internauti e in risposta le minacce dell'uomo che dice di vivere a Badajoz (Estremadura, sud): due associazioni animaliste hanno sporto denuncia lunedì, mentre in Facebook si è creato in due giorni un gruppo di più di mille persone disposte a collaborare nella ricerca del maltrattatore. La polizia sta indagando sull'indirizzo Ip da cui è stato inviato il video e sulle informazioni che lo stesso uomo - forse di origine latinoamericana - ha dato su sé stesso.

"Vi aspetto qui con la mia cagna incinta di nove sani cuccioli che nasceranno questo fine settimana: li ammazzerò uno a uno" ha scritto l'uomo, fornendo però un indirizzo falso. L'indignazione dei cittadini di Badajoz per la notizia è stata tale che alcuni allevatori di cani della zona hanno ricevuto minacce di morte per telefono e hanno dovuto dichiarare pubblicamente la propria estraneità alla vicenda.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.