Navigation

Spagna: vince campionato siesta con 17 minuti di sonno

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 ottobre 2010 - 21:12
(Keystone-ATS)

MADRID - Ha vinto mille euro e il primo titolo nazionale messo in palio nella storia moderna della Spagna: Pedro Soria Lopez è stato proclamato vincitore oggi del Campionato nazionale di siesta che si è svolto negli ultimi giorni a Madrid.
L'uomo ha conquistato il titolo con 17 minuti di sonno regolare, durante i quali ha emesso un elegante e regolare ronzio che lo ha fatto classificare primo.
Il secondo, Fermin Lominchal, ha dormito 18 minuti, ma facendo un rumore meno piacevole e il terzo, Anna Pietkiewica, prima donna classificata, 14 minuti ma ritenuti di qualità.
Ben 360 concorrenti si sono presentati alla prima edizione del campionato spagnolo di siesta, organizzato sotto controllo medico in un centro commerciale della capitale. La 'garà consisteva nel dormire su un lettino per al massimo 20 minuti, il tempo considerato "giusto" per una pennichella tradizionale iberica.
Oltre alla classifica generale sono stati attribuiti premi speciali per l'abbigliamento più adeguato, per la siesta più elegante e la migliore posizione, riferisce El Mundo online.
L'idea di un campionato nazionale della siesta, nata durante una cena fra amici accesi sostenitori di quello che definiscono "lo sport nazionale spagnolo", ha ottenuto notevole successo e gli organizzatori pensano ora di lanciare un "campionato latino".
"Questa tradizione salutare, che non è solo spagnola, ma anche latina, si sta perdendo", spiega il presidente dell'associazione degli amici della siesta David Blanco, a causa delle nuove "cattive" abitudini imposte dalla società moderna.
Secondo la responsabile dell'equipe medica che ha controllato lo svolgimento del campionato di Madrid Lila Chiuecas la siesta "consente di ricaricare energia e di rilassarsi, migliora la capacita ' di imparare e il ritmo cardiovascolare e più in generale la qualità della vita".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?