Navigation

Strage Marrakesh: varie persone ascoltate e poi rilasciate

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 maggio 2011 - 15:07
(Keystone-ATS)

Più persone sono state ascoltate e poi rilasciate nell'ambito dell'inchiesta sull'attentato avvenuto nella piazza centrale di Marrakesh, che il 28 aprile scorso aveva provocato 16 morti. È quanto scrive l'agenzia di stampa marocchina Map, sulla base di quanto riferito da alcuni inquirenti.

L'agenzia non precisa il numero delle persone ascoltate, né quando queste siano state interrogate. Nell'attentato, avvenuto in un caffè della turistica piazza Jamaa El-Fna, erano morte 16 persone, tra cui due giovani residenti in Ticino. Fino ad oggi non ci sono stati arresti, ha affermato oggi una fonte giudiziaria.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.