Navigation

Strauss-Kahn: in auto con prostituta, ma multa fu distrutta

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 maggio 2011 - 14:08
(Keystone-ATS)

Dominique Strauss-Kahnn sarebbe stato sorpreso anni fa in un'auto con una prostituta nell'ovest di Parigi: a rivelarlo è l'entourage del presidente Nicolas Sarkozy che interrogato dal quotidiano "Le Monde" parla dell'esistenza di una multa risalente alla fine del 2006 e indirizzata all'ex direttore del Fmi ma presto eliminata su ordine dell'Eliseo che avrebbe preferito non dare seguito al procedimento né sul piano penale né su quello mediatico.

La Prefettura di polizia di Parigi e il ministero dell'Interno non hanno voluto nè confermare nè smentire l'esistenza di questa multa nei confronti di Strauss-Kahn, incriminato per aggressione sessuale, stupro e altri reati a sfondo sessuale nei confronti di una cameriera del Sofitel di Times Square, a New York.

"Le Monde" parla di tre fonti differenti che assicurano l'esistenza di questo documento che era stato trasmesso all'entourage di Sarkozy. Secondo una di queste fonti l'originale della multa è stato distrutto. Il giornale alluderebbe anche all'esistenza di una cellula speciale all'Eliseo che grazie ai suoi informatori nella polizia, è a conoscenza di intimi segreti degli uomini politici, allo scopo di utilizzare documenti compromettenti quando la persona coinvolta diventa un nemico o un avversario politico.

Sarebbe stato proprio lo stesso Sarkozy, al suo arrivo al ministero dell'Interno nel 2002, ad aver formato questa squadra di fedelissimi informatori tra cui figurano Bernard Squarcini, a capo dei servizi segreti (Dcri), Claude Guéant, attuale ministro dell'Interno, e Michel Gaudin, Prefetto di polizia di Parigi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.