Navigation

Strauss-Kahn: si dichiara non colpevole

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 giugno 2011 - 15:46
(Keystone-ATS)

L'ex direttore generale del Fondo Monetario Internazionale, Dominique Strauss-Kahn, si è dichiarato non colpevole davanti al tribunale penale di New York. Questo apre la strada a un suo processo davanti alla giuria. Strauss-Kahn rischia, se fosse condannato, fra i 5 e i 25 anni di reclusione.

L'espressione dell'ex direttore del Fmi era contrita e provata quando è entrato in aula. In prima fila c'era la moglie Anne Sinclair, che ha ostentato un mezzo sorriso prima di prendere posto. Strauss-Kahn, vestito di blu, era senza manette.

Dall'aula 51, al 13mo piano della Corte Penale di Manhattan, si sentiva l'urlo compatto delle cameriere rimaste davanti all'entrata che continuavano a urlare "criminale".

La prossima udienza davanti alla corte è fissata per il 18 luglio.

Strauss-Kahn è accusato di sette capi di imputazione che vanno dal tentato stupro al sequestro di persona. L'ex direttore generale del Fondo Monetario Internazionale (FMI) è stato arrestato lo scorso 14 maggio mentre si trovava a bordo di un volo Air France diretto a Parigi. Secondo l'accusa avrebbe tentato di violentare una cameriera dell'hotel Sofitel di Times Square, per poi darsi alla fuga.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo