Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Svizzera il 4,8% degli studenti universitari ha figli: lo comunica oggi l'Ufficio federale di statistica (UST), aggiungendo che si tratta di una quota relativamente bassa se confrontata al altri stati europei: nei Paesi scandinavi, in Portogallo e in Irlanda la percentuale supera infatti il 10%.

La tendenza è riscontrabile anche negli studenti ultra 30enni: la quota sale al 30,4%, mentre in 7 delle 11 nazioni europee di riferimento oltre la metà è già mamma o papà.

Come è nella natura delle cose, gli universitari con figli hanno una mole di lavoro supplementare rispetto a quelli che non li hanno: le ore dedicate allo studio, allo svolgimento di un'attività lavorativa rimunerata, alla famiglia e ai lavori domestici sono 72 (+20 rispetto agli altri).

Le studentesse madri investono più tempo nei lavori domestici, mentre i padri sono più impegnati sul fronte dell'impiego retribuito.

Quasi tre quarti dei padri dichiara che la propria partner si occupa della custodia dei bambini, mentre solo una studentessa madre su sei può contare sul proprio partner per svolgere questa attività.

L'avere figli pesa anche sull'andamento degli studi: diventano infatti più rari i master e i soggiorni all'estero.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS