Navigation

Sunrise non esclude di ritentare fusione con Orange

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 novembre 2010 - 11:12
(Keystone-ATS)

BERNA - Il nuovo presidente del consiglio di amministrazione di Sunrise Dominik Koechlin non esclude di riprendere negoziati in vista di una eventuale fusione con Orange. Un nuovo tentativo dipende però dalle future condizioni quadro.
"Il mercato svizzero non resta immobile", ha detto Koechlin in un'intervista pubblicata dalla "HandelsZeitung". Dal suo punto di vista le fusioni restano possibili malgrado il veto della Commissione della concorrenza (Comco) sulla fusione tra Sunrise e Orange.
Il 22 aprile scorso la Comco si era opposta alla fusione, annunciata a fine novembre 2009, con l'obiettivo di evitare che il mercato svizzero delle telecomunicazioni venisse dominato da un duopolio, con Swisscom da una parte e il gruppo Orange/Sunrise dall'altra.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?