Navigation

Svizzera-Russia:Johann Schneider-Ammann giunto a Mosca

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 luglio 2011 - 18:44
(Keystone-ATS)

Il consigliere federale Johann Schneider-Ammann è giunto oggi pomeriggio a Mosca per una visita di quattro giorni. La parte ufficiale del programma comincerà domani con un incontro che lo vedrà di fronte al ministro russo dell'industria e del commercio Viktor Khristenko.

Seguiranno altri colloqui ad alto livello, fra cui quello con la ministra dello sviluppo economico Elvira Nabiullina. Il punto forte della visita è però in programma mercoledì, quando il capo del Dipartimento federale dell'economia (DFE) sarà ricevuto - insieme alla presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey - dal presidente russo Dmitri Mededev. Sul tappeto finanza, commercio e investimenti, ma anche il ruolo di mediatore di Berna nelle relazioni fra la Russia e la Georgia.

Dal 2006 il Consiglio federale assegna alle relazioni con le nazioni del cosiddetto gruppo BRIC (Brasile, India, Russia e Cina) la massima priorità in materia di politica economica esterna. Nel paese che fu degli zar Schneider-Ammann sarà accompagnato da una folta delegazione che comprenderà anche una ventina di dirigenti di aziende elvetiche.

Gli investimenti diretti in Russia hanno raggiunto nel 2009 i 6,2 miliardi di franchi; secondo le statistiche locali la Svizzera nel primo semestre del 2010 figurava al settimo rango fra gli investitori stranieri. Sul piano commerciale l'export elvetico nel 2010 è stato di 2,6 miliardi di franchi, mentre le importazioni sono ammontate a 1 miliardo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?