Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono falliti i negoziati in vista del rinnovo del contratto collettivo di lavoro (CCL) tra la compagnia aerea Swiss e Aeropers, il sindacato dei piloti di Airbus. Lo ha annunciato quest'ultimo sottolineando che malgrado mesi di discussioni non si è giunti ad un'intesa. L'attuale CCL è valevole solo fino a fine mese.

Un'ultima discussione tra Harry Hohmeister, direttore generale della filiale del gruppo tedesco Lufthansa, e il presidente di Aeropers Rolf Odermatt non ha portato a nessun accordo, afferma oggi il sindacato in un comunicato.

I piloti chiedono in particolare condizioni di lavoro sopportabili durante tutta la carriera professionale, periodi di riposo più numerosi e meglio pianificabili, nonché remunerazioni in linea con la prassi del settore.

Questi requisiti implicano l'assunzione di nuovi piloti per permettere a quelli già impiegati, e alle loro famiglie, di meglio pianificare i tempi di recupero, cosa oggi praticamente impossibile. Il sindacato lamenta infatti la tendenza al lavoro su chiamata che comporta la situazione attuale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS